banner

Blog

Jul 26, 2023

Automatizzazione dei costi delle operazioni di piegatura dei tubi di un'officina

Le opzioni di caricamento automatico del materiale più adatte per un'operazione di piegatura di tubi dipendono dalla natura dell'officina di lavorazione dei metalli e dalle esigenze dei clienti.

Le grandi linee o celle di produzione non sono le uniche operazioni che possono trarre vantaggio dall’automazione dei processi di piegatura dei tubi.

Le aziende in genere investono nell’automazione per risparmiare tempo e denaro. Dopotutto, i processi automatizzati di solito sono più veloci, funzionano con meno errori e generalmente portano a una qualità complessiva più elevata e coerente.

Inoltre, l’automazione è diventata un argomento di conversazione sempre più importante poiché le aziende si sforzano di far fronte alla carenza cronica di lavoratori qualificati e di altro personale. Questa crescente carenza di lavoratori è diventata un dilemma altrettanto grande per le piccole e medie imprese quanto per quelle più grandi.

Questi sviluppi hanno portato molti produttori di macchine, tra cui transfluid, a dotare anche le unità di produzione più piccole di un’automazione parziale o totale a basso costo.

Sebbene alcune persone possano credere che l’unico motivo dell’automazione sia quello di eliminare posti di lavoro, investire anche in un’automazione parziale può fornire un aiuto immediato ai lavoratori. Se, ad esempio, un robot carica e scarica le macchine piegatrici CNC di un'officina, gli specialisti umani possono concentrarsi su compiti più impegnativi, come il controllo qualità e la programmazione delle macchine.

Tuttavia, la movimentazione dei materiali non deve sempre essere eseguita da un robot. Per creare una flessibilità ancora maggiore, soprattutto per le macchine piegatubi CNC, è possibile utilizzare un'unità di carico semplice ed economica. Questi alimentatori automatici consentono agli utenti di utilizzare la macchina come una piccola cella di produzione con scarico automatico, ad esempio su un nastro trasportatore.

A seconda del volume di carico del negozio, è possibile allestire un magazzino di alimentazione con le materie prime e le guide possono essere regolate rapidamente per tubi di diverse lunghezze o diametri. Il tubo viene trasferito alla pinza ed alimentato alla macchina per l'esecuzione del processo di piegatura.

Su richiesta, un sistema di carico può essere dotato di diversi sensori, in modo che la fornitura possa essere controllata e monitorata digitalmente. Ciò è forse di particolare interesse per la produzione di diverse geometrie di tubi per costruzioni speciali o pezzi di ricambio. Inoltre, è possibile adattare una varietà di sistemi di caricamento per tutte le macchine per tubi di materiali, diametri e lunghezze diversi.

In ogni caso, le operazioni di piegatura dei tubi che cercano di automatizzare la propria produzione dovrebbero cercare innanzitutto sistemi ottimali per i loro processi piuttosto che investire nell'automazione fine a se stessa. Altrimenti, la soluzione che troveranno non raggiungerà il loro obiettivo, che è sempre quello di massimizzare la produttività per i propri clienti e prodotti.

Diversi fattori giocano un ruolo decisivo nella scelta delle opzioni di carico. Questi devono essere analizzati e contabilizzati con precisione in anticipo. Tenere presente che anche il materiale fornito automaticamente deve essere rimosso automaticamente. Anche in questo caso è possibile utilizzare diversi sistemi di scarico, ad esempio per depositare correttamente i componenti o alimentarli nei processi successivi.

Le celle complicate spesso non sono necessarie. Anche i semplici sistemi di carico e scarico possono essere automatizzati.

Semplici geometrie di piegatura possono essere inserite nel processo tramite tavoli di carico, alimentatori a gradini o nastri trasportatori. In questo caso, la lunghezza e le dimensioni dei tubi determinano ciò che è più appropriato. Ad esempio, i tubi lunghi di piccolo diametro non sono adatti per un alimentatore a catena a causa della loro natura instabile. In questo caso, un tavolo di carico o un alimentatore a gradini sarebbero scelte migliori. .

Occorre tenere conto anche dei tempi ciclo del processo di piegatura. Se la geometria di piegatura è complicata o presenta più pieghe, non è necessario un alimentatore progettato per la velocità. In questo caso, un sistema con un grande volume di carico potrebbe essere la scelta migliore.

Diventa più complicato quando le parti da piegare sono già state lavorate. Ciò vale ad esempio per tubi già formati o per tubi con attacchi. In questo caso gli operatori dovranno stabilire l'orientamento opportuno durante l'alimentazione del tubo nella curvatrice, affinché venga caricato nella posizione corretta.

CONDIVIDERE